Che cos’è la SEO e perché è importante?

L’ottimizzazione dei motori di ricerca è il processo di ottimizzazione delle pagine Web e dei loro contenuti per essere facilmente individuabili dagli utenti che cercano termini pertinenti al tuo sito Web. Il termine SEO descrive anche il processo di semplificazione delle pagine Web per il software di indicizzazione dei motori di ricerca, noto come “crawler”, per trovare, scansionare e indicizzare il tuo sito.

Mentre il concetto di SEO è relativamente semplice, molti nuovi arrivati ​​in SEO hanno ancora domande sui dettagli, come:

  • Come “ottimizzi” il tuo sito o il sito della tua azienda per i motori di ricerca?
  • Come fai a sapere quanto tempo dedicare alla SEO?
  • In che modo puoi differenziare i consigli SEO “buoni” da quelli SEO “cattivi” o dannosi?

Forse l’aspetto più importante dell’ottimizzazione dei motori di ricerca è il modo in cui puoi effettivamente sfruttare la SEO per aiutarti a guidare traffico, lead e vendite più pertinenti per la tua attività.

Perché dovresti preoccuparti del SEO?

Miliardi di ricerche vengono condotte online ogni giorno. Ciò significa un’immensa quantità di traffico specifico ad alta intensità . Molte persone cercano prodotti e servizi specifici con l’intento di pagare per queste cose. È noto che queste ricerche hanno intenti commerciali , nel senso che indicano chiaramente con la loro ricerca che vogliono acquistare qualcosa che offri. Le persone sono alla ricerca di qualsiasi modo di cose direttamente correlate alla tua attività. Oltre a ciò, i tuoi potenziali clienti sono anche alla ricerca di tutti i tipi di cose che sono solo vagamente legate alla tua attività. Questi rappresentano ancora più opportunità per connettersi con quelle persone e aiutare a rispondere alle loro domande, risolvere i loro problemi e diventare una risorsa affidabile per loro. È più probabile che tu ottenga i tuoi widget da una risorsa attendibile che ha offerto informazioni straordinarie ciascuna delle ultime quattro volte in cui ti sei rivolto a Google per chiedere aiuto per un problema o qualcuno di cui non hai mai sentito parlare? Cosa funziona realmente per indirizzare il traffico SEO dai motori di ricerca? È importante notare che Google è responsabile della maggior parte del traffico dei motori di ricerca nel mondo. Questo può variare da un settore all’altro, ma è probabile che Google sia il giocatore dominante nei risultati di ricerca in cui la tua attività o sito Web vorrebbe mostrarsi, ma le migliori pratiche descritte in questa guida ti aiuteranno a posizionare il tuo sito e il suo contenuto si posizionerà anche in altri motori di ricerca. Quindi, in che modo Google determina quali pagine restituire in risposta a ciò che le persone cercano? Come ottieni tutto questo prezioso traffico sul tuo sito? L’algoritmo di Google è estremamente complesso, ma ad alto livello:

  • Google sta cercando pagine che contengono informazioni pertinenti e di alta qualità pertinenti alla query del ricercatore.
  • L’algoritmo di Google determina la pertinenza “eseguendo la scansione” (o leggendo) il contenuto del tuo sito Web e valutando (in modo algoritmico) se tale contenuto è pertinente a ciò che il ricercatore sta cercando, in base alle parole chiave che contiene e ad altri fattori (noti come “segnali di classificazione”) .
  • Google determina la “qualità” in vari modi, ma il profilo di collegamento di un sito – il numero e la qualità di altri siti Web che rimandano a una pagina e al sito nel suo insieme – è tra i più importanti.

Sempre più spesso, l’algoritmo di Google sta valutando ulteriori segnali di classificazione per determinare dove classificherà un sito, come ad esempio:

  • In che modo le persone interagiscono con un sito (trovano le informazioni di cui hanno bisogno e rimangono sul sito o “rimbalzano” sulla pagina di ricerca e fanno clic su un altro link? O ignorano semplicemente la tua inserzione nei risultati di ricerca e mai clicca attraverso?)
  • La velocità di caricamento di un sito e la “compatibilità mobile”
  • Quanti contenuti unici ha un sito (rispetto a contenuti “thin” o duplicati di basso valore)

Esistono centinaia di fattori di classificazione che l’algoritmo di Google considera in risposta alle ricerche e Google aggiorna e perfeziona costantemente il suo processo per garantire che offra la migliore esperienza utente possibile.